Ghost Records Shop

Il carrello è vuoto.

Vai al contenuto principale »

Old Fashioned Lover Boy -

Old Fashioned Lover Boy -

O

Panoramica veloce

Our Life Will Be Made Of Simple Things è il secondo disco di Old Fashioned Lover Boy, pseudonimo dietro al quale si cela Alessandro Panzeri, napoletano appassionato di folk americano, ex ferroviere, in pianta stabile a Milano per lavoro da oltre 3 anni (non più come ferroviere!). Il disco è stato preceduto dal singolo Oh My Love (uscito per Sangue Disken nell'aprile del 2016), che ha ottenuto oltre 130mila ascolti su Spotify, tra UK e USA soprattutto, grazie all'inserimento nella playlist Fresh Finds di Spotify.

Old Fashioned Lover Boy -

Doppio click sull'immagine per ingrandirla

Diminuisci
Ingrandisci

Altre viste

Dettagli

Our Life Will Be Made Of Simple Things è il secondo disco di Old Fashioned Lover Boy, pseudonimo dietro al quale si cela Alessandro Panzeri, napoletano appassionato di folk americano, ex ferroviere, in pianta stabile a Milano per lavoro da oltre 3 anni (non più come ferroviere!). Il disco è stato preceduto dal singolo Oh My Love (uscito per Sangue Disken nell'aprile del 2016), che ha ottenuto oltre 130mila ascolti su Spotify, tra UK e USA soprattutto, grazie all'inserimento nella playlist Fresh Finds di Spotify. Il singolo è stato accompagnato da un video d'animazione realizzato da Studio Ianus. Il secondo album di OFLB arriva dopo un anno e mezzo e 100 concerti in giro per l’Italia realizzati per promuovere The Iceberg Theory (Sangue Disken/Sherpa, 2014). Our Life Will Be Made Of Simple Things nasce in modo più istintivo ma allo stesso tempo più ragionato, grazie alla collaborazione con Marco Giudici (The Assyrians, Any Other, The Remington), che ha arrangiato, registrato e prodotto tutte le 9 canzoni che lo compongono, alcune nate nel corso delle registrazioni. Con Marco Giudici, Alessandro ha costruito Our Life Will be Made Of Simple Things tra il novembre 2015 e l'aprile 2016, tassello per tassello, arrangiamento per arrangiamento, suono per suono, tra registrazioni casalinghe, field recordings, session tra Macao, Via Lombroso ( la mitica sala prove punto di riferimento di gran parte delle band milanesi) e il Noise Factory (dove è stato poi effettuato il missaggio). Il mastering è stato affidato a Andrea Suriani (I Cani, Calcutta, etc.) presso Alpha Dept. Studio di Bologna. L’obiettivo del disco è stato quello di preservare la componente folk e melodica dello stile OFLB, valorizzandone e arricchendone le sfumature emozionali con sonorità meno canoniche che in passato: Marco e Alessandro hanno usato lo studio, nel loro piccolo, ispirandosi alle intuizioni produttive di George Martin (il mitico produttore dei Beatles, il quinto Beatle) e del primo disco di Bon Iver (For Emma, Forever Ago): campionamenti ed elettronica, soul e pop contemporaneo, lo-fi e rumori d'ambiente fanno si che l'ascolto di Our Life Will Be Made Of Simple Things risulti costantemente una scoperta di atmosfere ed emozioni. Our Life Will Be Made Of Simple Things esce in collaborazione con Ghost Records. L'artwork del disco è realizzato da Studio Ianus e prosegue il concept per l'artwork e il video del singolo apripista Oh My Love.